Home » Libri » Come leggere un libro ad un bambino

Come leggere un libro ad un bambino

Contenuto dell'articolo

Leggere un libro ad un bambino fin dalla più tenera età è un’attività particolarmente coinvolgente e costruttiva, perché rafforza la relazione ed è estremamente importante per preparare i più piccoli a rapportarsi con il mondo e ad andare a scuola. Il bambino che riceve tutti i giorni una lettura dagli adulti avrà infatti un vocabolario più ricco e riuscirà ad esprimersi meglio. Ovviamente sarà più facile che crescano in lui la curiosità e la voglia di leggere.

La lettura ad alta voce è piacevole e abitua il bambino ad ascoltare, migliorando la sua capacità di attenzione e  incentivare ovviamente la voglia di imparare a leggere da solo. L’aspetto che conta di più è lo stare insieme e condividere questo momento come un’attività semplice ma coinvolgente: la voce è uno strumento ipnotico per il bambino e non sono richieste particolari doti. È sufficiente seguire il testo e intraprendere una lettura ricca di scambi e quindi il più possibile interattiva.

Quando e come leggere un libro ai più piccoli

Non c’è un momento migliore per leggere un libro: ci si può dedicare qualche prima del sonnellino oppure la sera prima di andare a dormire, dopo mangiato, scegliendo sempre un momento in cui bambino risulta più tranquillo. Bastano pochi minuti al giorno, non è necessario farlo per ore e se il bambino si agita o diventa inquieto, meglio non insistere e rimandare ad un altra occasione.

Una scelta ideale può essere comunque quella di leggere insieme nei momenti di attesa, come durante un viaggio, oppure quando si è in fila per il dottore: la lettura sarà di conforto anche quando il bambino si trova a casa ammalato e può svolgere meno attività ludiche di movimento.

Coinvolgere il bambino: come leggere un libro in maniera interattiva

Per la lettura insieme è meglio individuare un luogo confortevole e silenzioso, senza distrazioni provenienti da cellulari e televisioni. Per coinvolgere il bambino si mostra prima la copertina del libro e poi si può iniziare a parlare del contenuto. Ecco altri consigli pratici per una perfetta lettura svolta tra adulti e bambini:

  1. durante il giorno si possono recitare insieme alcune filastrocche o frasi del libro
  2. mentre si legge, il libro va tenuto in maniera che il bambino possa vedere le pagine
  3. ogni figura va spiegata, lasciando che il bambino possa interagire, indicare, e girare le pagine da solo
  4. l’adulto deve leggere con partecipazione, cambiando le voci dei personaggi ed utilizzando la mimica dei gesti e della faccia, per rendere la storia ancora più coinvolgente
  5. si possono variare ritmi della lettura, scandendo le parole lentamente o velocemente, a seconda di come prosegue il racconto
  6. è bene interagire spesso con il bambino, chiedendo ad esempio “cosa pensi che succederà a questo punto?” oppure “come ti immagini questo luogo? che profumi sentiresti se fossi lì?”
  7. il bambino stesso può completare la storia inventandosela, anche se di solito questa capacità si sviluppa verso i tre anni
  8. il bambino può scegliere da solo il libro da leggere
  9. spesso i bambini chiedono di leggere sempre gli stessi libri ed è opportuno assecondarli
  10. una gita in biblioteca può essere un appuntamento mensile piacevole per scegliere nuovi titoli da portare a casa (alcune biblioteche moderne per bambini hanno anche delle sale attrezzate con cuscini e lampade per una confortevole lettura in un ambiente dedicato e silenzioso)

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *