Home » Ebook » Come scegliere l’immagine di copertina per il tuo libro

Come scegliere l’immagine di copertina per il tuo libro

Contenuto dell'articolo

Hai finalmente terminato il tuo libro: hai finito di scrivere e la tua creatura è pronta per essere inviata in lettura a qualche aspirante editore. Manca solo un ultimo dettaglio: quell’immagine che può restituire il senso della storia da un unico primo sguardo.

Qualcuno dice che un libro non si giudica dalla copertina e per certi aspetti è sicuramente vero. Se decidi di inviarlo così com’è stai tranquillo, non stai commettendo un errore imperdonabile: però potresti fare qualcosa di più.

Come scegliere l’immagine di copertina

Così hai preso coraggio e decidi di scegliere un’immagine da trasformare in una vera e propria cover del tuo racconto. Tutte le redazioni più scrupolose si impegnano a leggere dalla prima all’ultima riga i manoscritti anche se sono preceduti da un’immagine non adatta, non pertinente o addirittura trash. Però anche la prima impressione può essere importante per predisporre il lettore a quello che sta per trovare all’interno. E allora ti invitiamo a dedicarci un po’ di tempo e a provarci comunque.

È importante abbinare un’immagine che trasmetta una buona sicurezza narrativa: se hai descritto una storia che si intitola “Fiori di maggio” e scegli come copertina un monumento oppure una nave pirata, il lettore può porsi qualche domanda sulla certezza di quello che andrà a leggere e travisare completamente il contenuto, nel peggiore dei casi. A questo punto resta da chiedersi come scegliere una immagine di copertina perfetta.

Le caratteristiche della cover di un libro: come scegliere l’immagine di copertina

La prima caratteristica di un’immagine di cover perfetta è la relazione con il contenuto, una sinergia che può ricordare quella tra la musica e il testo di una bella canzone. I due elementi devono viaggiare sulle stesse lunghezze d’onda, come un’opera d’arte è capace di dialogare anche senza parole. Il disegno, la fotografia devono rappresentare una sorta di sintesi di un dettaglio della narrazione.

Il secondo aspetto dell’immagine di copertina è che deve essere capace di raccontare una storia, fornendo al racconto e al titolo un tocco estremamente personale.

È anche importante prendersi qualche rischio e andare oltre a quello che è stato scritto proprio grazie alle immagini, trascurando, perché no, il senso letterale, evitando di accontentarsi di ricreare semplicemente ambientazioni e volti dei personaggi, che possono essere lasciati alla immaginazione di chi legge. I personaggi e l’ambientazione stessi possono però ricevere una ulteriore interpretazione o visione proprio grazie alla cover che ne enfatizzi qualche aspetto, suscitando emozioni e pensieri.

La copertina deve essere di impatto ma ben costruita: un bel contrasto tra il titolo e i colori, immagine ad alta definizione, luminosa, dai contorni ben delineati, facilmente leggibile alla vista e interpretabile. No a foto scattate con il cellulare, soprattutto se di dubbia qualità.

Cerca una immagine empatica, giocando con le parole chiave del contenuto e abbinando delle immagini da individuare semplicemente tramite internet o sfogliando qualche libro di arte. Comincia magari dagli artisti che senti più vicini, quelli che hanno sempre stimolato il tuo interesse. Quando vedrai l’immagine giusta, saprà con certezza che è lei dalle sensazioni che ti avrà generato, come il tipico sobbalzo sulla sedia! E nessuno meglio dell’autore può individuare quella giusta.

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *